Unità d’intenti e senso di appartenenza, una stagione da incorniciare

by Ufficio Stampa on 27 giugno 2022
0 comments

Claudio Calvani traccia un bilancio della stagione 2021/2022: “Abbiamo raggiunto risultati importanti gettando le basi per il futuro. L’unione tra squadre e staff il nostro punto di forza”.

Una stagione da incorniciare quella gialloblu. A partire dal Minibasket, passando per il Settore Giovanile fino ad arrivare alle squadre Senior. A tracciare un bilancio dei campionati da poco conclusi è Claudio Calvani, responsabile tecnico del Settore Giovanile, che rivolge la sua attenzione a tutto il movimento cestistico castellano.

“E’ stata una bellissima stagione – attacca – in cui ciò che più è emerso, al di là dei risultati raggiunti sul campo, è stato il grande senso di appartenenza che ha pervaso tutte le formazioni, dai più piccoli ai più grandi. L’orgoglio di indossare la maglia gialloblu e la forte unità d’intenti, come dimostra ad esempio il fatto che ogni squadra giovanile è stata presente sugli spalti per sostenere i compagni più grandi e più piccoli, oppure la grande e costante collaborazione tra allenatori e istuttori. E’ qualcosa che non si insegna ma che si costruisce col tempo, lavorando con passione ed impegno. E questa è la cosa che più ci rende orgogliosi e quella su cui dobbiamo gettare le basi per la prossima stagione e per gli anni a venire”.

Nella carrellata che ripercorre la stagione gialloblu, Claudio inizia dal cammino delle formazioni Senior.

“Con la C Gold abbiamo chiuso al quarto posto la regular season arrivando poi fino alla semifinale playoff, quindi direi che nonostante le difficoltà incontrate durante la stagione abbiamo centrato il nostro obiettivo e per questo dobbiamo fare un grande plauso a tutti i ragazzi e allo staff. Passando alla C Femminile, la nascita di un nuovo Consiglio da una parte e la collaborazione con l’Use Rosa dall’altra, hanno gettato le basi per un nuovo corso. Una stagione iniziata con le difficoltà legate al Covid ma in cui poi abbiamo sfiorato la conquista della Poule Promozione, quindi senz’altro positiva. E oltre a ringraziare le giocatrici e lo staff che hanno condotto un ottimo campionato, ci tengo anche a dire grazie alle ragazze che non faranno più parte della rosa ma che sono state protagoniste delle passate stagioni. La Promozione, gruppo molto giovane e rinnovato, ha condotto un campionato di vertice, andando ad un passo dal sogno playoff. Un roster e uno staff che hanno gettato ottime basi per gli anni a venire. Infine la Prima Divisione, nonostante i problemi legati ad assenze ed infortuni che hanno pesato e non poco, si è confermata una squadra coesa e compatta che non possiamo che ringraziare per l’impegno che da sempre contraddistingue questo gruppo”.

Poi l’attenzione del tecnico gialloblu si sofferma sulla stagione del Settore Giovanile e Minibasket.

“Quello del vivaio è stato un cammino davvero splendido – prosegue -, basti pensare che tutte le squadre giovanili maschili hanno raggiunto le Finali Regionali conquistando due medaglie d’argento (Under 13 e Under 15 Eccellenza) e due medaglie di bronzo (Under 14 Elite e Under 16), con l’Under 15 approdata addirittura alle Finali Nazionali. Una stagione di crescita per l’intero settore, compreso quello femminile che ha visto protagonista la squadra Under 17, e per la quale dobbiamo rendere merito allo staff e ai ragazzi per l’impegno profuso quotidianamente. Non da meno la stagione del Minibasket, con numeri in costante crescita ed entusiasmo alle stelle grazie all’ottimo lavoro condotto da Matteo Bruni e dai suoi istruttori”.

Una stagione che ha gettato le basi per il futuro. Ma quali saranno i prossimi passi da compiere?

“Con tutte le squadre siamo già a lavoro per la prossima stagione in cui proveremo a fare un ulteriore passo in avanti. Anche per quanto riguarda lo staff tecnico quasi tutti i tasselli sono andati al loro posto, stiamo cercando le ultime pedine per completare l’organigramma giovanile e minibasket. E proprio su questo punto, il neonato Consiglio Tecnico è impegnato nel monitorare alcuni ragazzi e nel definire gli ultimi dettagli. Ma non solo: uno dei fronti su cui stiamo lavorando insieme alla società, infatti, è quello di riportare a Castelfiorentino i grandi eventi, primo tra tutti il  Trofeo “Vasco Martini”

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>